CCNL Metalmeccanica PMI-Confapi: Regolamento del Fondo Sanitario EBM Salute

Approvato dall’Assemblea del 13/2/2020, il regolamento del di EBM Salute, il Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori del settore delle Piccole e Medie Imprese Metalmeccaniche

Il presente regolamento disciplina il funzionamento di EBM Salute, il Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori del settore delle Piccole e Medie Imprese Metalmeccaniche, costituito con atto pubblico il 2/5/2018, in attuazione di quanto previsto dal CCNL 3/7/2017 e del successivo Accordo del 4/10/2018.


Iscrizione Lavoratori dipendenti
A decorrere dall’1/7/2018, le aziende che applicano il CCNL di cui sopra, sono tenute ad aderire al Fondo EBM Salute versando per i propri lavoratori i contributi previsti. I versamenti devono essere effettuati per tutti i lavoratori dipendenti, che abbiano superato il periodo di prova, a cui vengono applicate le seguenti forme contrattuali:
– tempo indeterminato compresi i lavoratori part-time e a domicilio;
– apprendistato;
– tempo determinato di durata non inferiore a 5 mesi;
È facoltà del lavoratore esprimere rinuncia scritta all’adesione a EBM Salute, da comunicare alla propria azienda.
Possono altresì aderire a EBM Salute:
– i dipendenti delle parti stipulanti il CCNL dell’industria metalmeccanica e dell’installazione di impianti anche se distaccati in base alla legge n. 300 del 1970;
– i lavoratori che a seguito di trasferimento d’azienda, operato ai sensi dell’art. 47, Legge n. 428/1990, ovvero per effetto di mutamento di attività aziendale, abbiano perso i requisiti di cui ai punti del primo comma del presente articolo e le imprese da cui dipendono, possono continuare ad essere soci del Fondo, se tale scelta viene concretizzata attraverso la  stipula di un accordo aziendale;
– i componenti degli organi statutari di EBM ed EBM Salute.


Nucleo familiare
Sono destinatari delle prestazioni del Fondo, in aggiunta ai lavoratori dipendenti iscritti, i seguenti familiari:
1. Nucleo familiare fiscalmente a carico
Per nucleo familiare fiscalmente a carico del lavoratore dipendente iscritto s’intendono i soggetti di cui alle lett. a) e c) dell’art.12 del DPR. n. 917/1986 e successive modificazioni ed integrazioni:
– il coniuge del lavoratore (con riferimento anche alle unioni civili di cui alla Legge 76/2016) non legalmente ed effettivamente separato;
– i conviventi di fatto, di cui alla Legge 76/2016 (Art. 1, commi 36-65);
– i figli (compresi i figli naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati).
Tali soggetti non devono possedere un reddito complessivo annuo (intendendosi quello d’imposta) superiore ad euro 2.840,51 (dell’art. 12 punto 2 del DPR. n. 917/1986) o quello pro tempore vigente.
2. Nucleo familiare NON fiscalmente a carico
Per nucleo familiare non fiscalmente a carico del lavoratore dipendente iscritto s’intende:
– il coniuge del lavoratore (con riferimento anche alle unioni civili di cui alla Legge 76/2016) non legalmente ed effettivamente separato;
– i conviventi di fatto, di cui alla Legge 76/2016 (Art. 1, commi 36-65);
– i figli (compresi i figli naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati), con un reddito complessivo annuo (intendendosi quello d’imposta) superiore ad euro 2.840,51 (DPR. n. 917/1986, punto n. 2) o quello pro tempore vigente.
Il diritto all’iscrizione dei componenti del nucleo familiare e dei conviventi di fatto permane finché sussiste l’iscrizione del lavoratore dipendente.


Modalità di adesione, documentazione
L’adesione al fondo EBM Salute consegue al versamento del contributo mensile effettuato dalle aziende, come previsto da CCNL.
Il versamento della contribuzione mensilmente dovuto per ciascun lavoratore iscritto al Fondo dovrà essere effettuato tramite modello di pagamento unificato F24 e trasmissione del flusso UNIEMENS mensilmente.
Per tutte le altre formalità relative all’adesione, alle quote di versamento, si rinvia alla lettura del Regolamento stesso.


Decorrenza e durata
Il presente regolamento entra in vigore dalla data di approvazione e ha validità di 1 anno. Si intende tacitamente rinnovato, salvo modifiche deliberate dall’Assemblea, su proposta del Comitato Esecutivo.